Latest Posts:

Sorry, no posts matched your criteria.

Follow Us:

Back To Top
Image Alt

Degustazione dell’olio. I passaggi da seguire a casa per un assaggio doc!

Degustazione dell’olio. I passaggi da seguire a casa per un assaggio doc!

Quante volte vi sarà capitato di assistere alla degustazione di un buon vino da parte di un sommelier professionista? Sicuramente tantissime. Di certo saprete che anche nel mondo dell’olio extra vergine di oliva esistono, da oltre 30 anni, esperti di analisi sensoriale il cui palato e olfatto sono in grado di riconoscerne le peculiarità. Anche il nostro olio extra vergine di oliva affronta molti assaggi professionali e li supera tutti con successo!

Volete provare a eseguire un assaggio “più esperto” anche a casa? Ora vi spiego come fare.

Partendo dal presupposto che non si tratta di un assaggio professionale, mi piace fornirvi qualche piccolo accorgimento che vi aiuterà ad apprezzare alcuni sentori dell’olio che spesso passano in secondo piano.

Iniziamo!

Per un assaggio “genuino” vi consiglio di non mangiare altri alimenti e di non bere bibite che non siano acqua almeno mezz’ora prima dell’assaggio. Lo stesso vale i prodotti di cosmesi dalla fragranza molto intensa. Cercate di non utilizzarli in prossimità della degustazione per non alterare le vostre capacità sensoriali.

Prima prova, quella olfattiva.

  • Versate un po’ di olio, all’incirca 20ml, in un bicchierino pulito e di vetro preferibilmente scuro.
  • Tenete il bicchierino sul palmo della mano e fatelo roteare delicatamente. In questo modo l’olio si riscalda e sprigiona al meglio le sue sostanze aromatiche.
  • Quando il bicchierino avrà raggiunto la vostra temperatura corporea, quella della vostra mano per intenderci, avvicinatelo al naso e inspirate profondamente. Coglierete tutte le note olfattive effuse dall’olio.

Seconda prova, quella gustativa.

  • Ingerite un cucchiaio di olio e trattenetelo in bocca senza deglutire.
  • Inspirate inizialmente in modo delicato e lento, poi in modo più deciso. Questa tecnica permetterà all’olio di estendersi a tutto il cavo orale e di stimolare meglio le papille gustative.
  • A questo punto espirate e concentratevi sulle sensazioni gustative e olfattive percepite. Quando pensate di aver colto tutte le sfaccettature sensoriali, potete espellere l’olio.

Se riconoscete sentori vegetali gradevoli (erba, carciofo, mandorla, pomodoro, fiori, piante aromatiche, ecc.), percepite l’amaro sulla lingua e il piccante in gola potete essere certi di trovarvi di fonte a un buon olio extra vergine di oliva, proprio come i nostri INTENSO e DELICATO ricchi di polifenoli preziosi per la nostra salute.

Siete curiosi di mettere alla prova l’olio di oliva che state utilizzando per le vostre preparazioni? Seguite questi semplici passaggi e sono certa che filerà tutto liscio… come l’olio!